Un’Associazione di Promozione Sociale

Chi siamo

PeopleTakeCare è un’Associazione di Promozione Sociale senza scopo di lucro, neppure indiretto, con fini di utilità sociale che agisce nei limiti della Legge 7 dicembre 2000, n. 383, della legislazione regionale in materia di associazionismo e dei principi generali dell’ordinamento giuridico.

L’Associazione ha la fInalità di intraprendere iniziative che concorrono a perseguire il bene comune, a elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale, favorendo la partecipazione, l'inclusione e il pieno sviluppo della persona, a valorizzare il potenziale di crescita e di occupazione lavorativa.

Vision

Ci prendiamo cura delle persone, intraprendendo iniziative che consentano di perseguire il bene comune.

Mission

Realizziamo progetti per l’accoglienza, l’inclusione e l’inserimento socio-economico di soggetti svantaggiati e/o disabili.

Principi

- Democratica
- Imparziale
- Responsabile
- Sociale

54

ASSOCIATI ORDINARI

7,800

ORE VOLONTARIATO

12

ACCORDI QUADRO

11

PROGETTI ATTIVI

Realizziamo progetti per l'accoglienza, l’inclusione e l’inserimento socio-economico

Cosa facciamo

Realizziamo progetti per l’accoglienza, l’inclusione e l’inserimento socio-economico per soggetti svantaggiati e/o disabili, nel pieno rispetto della normativa vigente e in coerenza con le politiche e i programmi delle istituzioni europee, nazionali e locali.

Ci avvaliamo di ogni strumento utile al raggiungimento degli scopi sociali, in particolare della collaborazione degli Enti locali/centrali e delle organizzazioni private o del terzo settore, anche attraverso la stipula di appositi accordi di collaborazione, nonché della partecipazione ad altri enti aventi scopi analoghi o connessi a quelli dell’Associazione.

Progetti di accoglienza

Realizziamo Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS), SPRAR (interventi di “accoglienza integrata” in collaborazione con gli enti locali nel’ambito dello Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) e HUB di prima accoglienza.

Leggi

Progetti di inclusione e inserimento

Sviluppiamo iniziative volte non solo al rafforzamento del potenziale di crescita e occupazione lavorativa, ma anche alla creazione di coesione e protezione sociale.

Leggi

I deboli e i soggetti svantaggiati

Chi aiutiamo

Siamo fortemente impegnati in Italia a prenderci cura delle persone che si trovano in condizioni oggettive di svantaggio e in situazioni di particolare debolezza, in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari.

Richiedenti o titolari protezione internazionale

Le PERSONE che hanno presentato o ottenuto richiesta di protezione internazionale e sono in attesa della decisione sul riconoscimento dello status di “rifugiato” o di “altra forma di protezione”. Persone che aiutiamo con progetti di accoglienza e integrazione perché tutti hanno diritto ad una vita dignitosa.

Disabili

Le PERSONE che, in interazione con barriere di diversa natura, trovano un ostacolo alla loro piena ed effettiva partecipazione nella società su base di uguaglianza con gli altri.
Persone che aiutiamo con progetti di inclusione e integrazione per eliminare qualsiasi pregiudizio o restrizione.

Anziani

Le PERSONE di età avanzata con stato di salute a volte instabile, in cui gli effetti dell’invecchiamento possono essere complicati da problematiche di tipo socio-economico. Persone che aiutiamo con progetti di inclusione per evitare l’emarginazione sociale.

Con chi collaboriamo

Partner

Tutto cambia

Ultime notizie

Tragedia nel Mediterraneo, morti 17 migranti, la Spagna ne salva 80

Almeno diciasssette migranti sono morti nel tentativo di raggiungere le coste della Spagna dopo essere partiti su...

Readmore...

Libia, quanti migranti sono pronti a partire per l’Europa

(Lorenzo Cremonesi) Prima di tutto la domanda centrale: quanti sono i migranti in Libia e quanti cercano...

Readmore...

La strage del mediterraneo – 17.536 morti e dispersi

È un conteggio difficile: donne, uomini e bambini che hanno tentato di attraversare il Mediterraneo in fuga...

Readmore...