28 Mar
  • By PeopleTakeCare
  • Cause in

Sandrine cuce con le sue mani un futuro migliore

Sandrine è una giovane donna di 18 anni

che nel 2015 è stata costretta ad abbandonare il Burundi a causa dei violentissimi scontri che hanno colpito il suo Paese.

Insieme a sua madre e ai suoi sette fratelli, Sandrine ha dovuto abbandonare tutto e iniziare un lungo e difficile viaggio per mettersi in salvo.

La paura però non li ha abbandonati nemmeno durante l’estenuante cammino. La sua famiglia è stata inseguita e raggiunta dai ribelli che li hanno derubati di tutto quello che avevano. Quando hanno finalmente superato il confine con il Ruanda, ormai non gli era rimasto altro che i vestiti che avevano addosso.

Dopo essere stati accolti nel campo di Mahama, a Sandrine non restava nulla ma era determinata a imparare un mestiere per aiutare la sua famiglia a sopravvivere. Ha iniziato a frequentare il collettivo femminile sostenuto dall’UNHCR imparando a utilizzare la macchina da cucire per creare e riparare abiti, scialli e pantaloncini.

Continua a leggere su: https://www.unhcr.it/dv/18_HN_03_03/?mnuid=950g10a0f6g672390d48c82adeb39c0a6d212e37ffe44c8d0aa&mnref=s25d%2Co94b&utm_campaign=E-news&utm_medium=email&utm_source=MGN&utm_content=18_HN_03_03

TAGS:

Leave a Reply