Anziani

Le PERSONE di età avanzata con stato di salute a volte instabile, in cui gli effetti dell’invecchiamento possono essere complicati da problematiche di tipo socio-economico.

Persone che aiutiamo con progetti di inclusione per evitare l’emarginazione sociale.

L’allungamento della speranza di vita, insieme alla riduzione delle nascite, cambiano profondamente il quadro demografico Italiano e comportano una revisione razionale della distribuzione delle risorse sociali e sanitarie, al fine di venire incontro alle nuove necessità.

Sempre di più, il sistema sanitario basato sull’ospedale come unico centro dove si affrontano tutti i problemi che hanno a che fare, direttamente o indirettamente, con la salute si rivela inadeguato alle esigenze peculiari di un numero crescente di anziani. Ne scaturisce l’esigenza di costruire una rete di servizi di assistenza continuativa, fortemente integrata, in cui realizzare progetti di assistenza differenziati.

L’assistenza agli anziani è il settore del sistema sanitario nel quale più profondamente si compenetrano e diventano inscindibili il bisogno sociale e quello sanitario, in una gradazione che comprende aspetti diversi e tra loro complementari come:

  • il bisogno di evitare l’emarginazione sociale,
  • il supporto delle funzioni complesse della vita,
  • l’aiuto quotidiano psicologico e materiale per le funzioni semplici,
  • l’assistenza costante e, in alcuni casi, ad alta valenza sanitaria delle fasi di non autosufficienza.

Una gamma complessa quindi, che vede compenetrarsi la funzione della famiglia e della rete amicale, quella del volontariato e dei servizi sociali, e quella più specificamente sanitaria, ed esprime due necessità pressanti: alta integrazione e duttilità della risposta rispetto all’articolarsi dei bisogni.